Grand Soleil Cup: un magnifico ritorno del Cantiere del Pardo

Grande successo di partecipazione alla Grand Soleil Cup perfettamente organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario di Cala Galera dalla Grand Soleil e dalla Pierservice per festeggiare il 40° anniversario del prestigioso Cantiere del Pardo di Forlì . Ben 46 imbarcazioni a vela progettate dai più famosi architetti navali ( da Frers a Jezequiel, da Maletto a Paperini, da B& C a Vismara…) e prodotte negli ultimi 40 anni dal prestigioso Cantiere italiano si sono date battaglia nelle bellissime acque dell'Argentario con dei percorsi  costieri. Le imbarcazioni sono state suddivise in tre raggruppamenti, per tenere conto delle loro caratteristiche e soprattutto dal piano velico utilizzato. La categoria più numerosa è risultata quella “Crociera”, cioè delle imbarcazioni che hanno deciso di veleggiare solo con Randa e Fiocco senza l'ausilio di  spinnaker e gennaker per le andature portanti.
Grande successo di partecipazione alla Grand Soleil Cup perfettamente organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario di Cala Galera dalla Grand Soleil e dalla Pierservice per festeggiare il 40° anniversario del prestigioso Cantiere del Pardo di Forlì . Ben 46 imbarcazioni a vela progettate dai più famosi architetti navali ( da Frers a Jezequiel, da Maletto a Paperini, da B& C a Vismara…) e prodotte negli ultimi 40 anni dal prestigioso Cantiere italiano si sono date battaglia nelle bellissime acque dell'Argentario con dei percorsi  costieri. Le imbarcazioni sono state suddivise in tre raggruppamenti, per tenere conto delle loro caratteristiche e soprattutto dal piano velico utilizzato. La categoria più numerosa è risultata quella “Crociera”, cioè delle imbarcazioni che hanno deciso di veleggiare solo con Randa e Fiocco senza l'ausilio di  spinnaker e gennaker per le andature portanti. Il primo giorno il programma prevedeva, con partenza e ritorno da Cala Galera, il periplo dell'Isola di Giannutri ( o il giro di una boa nei suoi pressi per la Classe “Crociera”). Le condizioni meteo instabili creavano situazioni di vento assai difficili e diversificate nel Golfo dinanzi al tombolo della Feniglia  e molte barche rimanevano impantanate per ore in attesa del refolo giusto per partire mentre i più bravi, fiutando l'arrivo di un forte vento di ponente fuori punta dell'Avoltore, vi si dirigevano decisamente entrando per primi nel vento e partendo spediti verso  Giannutri. Anche il ritorno a Cala Galera non era  privo di suspence  con vento che passava da ponente a levante e  poi anche a tramontana oscillando da 3/4  a 15/18  nodi . “Rosmarine” il G.S. 46 di Riccardo Acernese, nella categoria Regata si classificava primo con grande distacco davanti a “Javal” il G.S.43 di Filiberto Gioia e “Luduan” il G.S. 46 di Enrico De Crescenzo. Nella categoria Gran Crociera primo “Amaran” il G.S. 45 di Giorgio Gallo davanti al G.S. 40” Pierservice Yankee” di Pierfrancesco Costagliola, timonato per l'occasione da Massimo Magnani e al G.S. 343 “Zingarella” di Giovanni Lelli.

Nella categoria  Crociera , ben 13 barche non riuscivano a portare a termine  il percorso nel tempo previsto ; con una prestazione superlativa vinceva “Sharys” il G.S. 46 di Mauro Di Roma, seguito dal G.S. 45  “Settimo Cielo III2” timonato da Cristiano Tanzini e da “Smania 2” il G.S. Di Roberto Buonanni.

Domenica il tempo bello e soleggiato faceva ben sperare nell'arrivo di un  bel maestrale termico che puntualmente arrivava verso le 13:00.  Il percorso di circa 15 miglia, dopo la partenza davanti a Cala Galera, prevedeva il superamento di una boa nei pressi della Formica di Burano e poi, attraversato tutto il golfo, di un' altra boa posizionata di fronte a punta Ciana  per poi  tornare  a Cala Galera.
 
Nel primo tragitto davanti alla Feniglia e fino alla Formica si avvantaggiavano le imbarcazioni che riuscivano a sfruttare meglio le refole di levante leggere e irregolari che soffiavano sull'acqua piatta , e riuscivano a staccarsi dal gruppo e ad entrare nel vento di maestrale . Nella Categoria Regata “Rosmarine” non riusciva a ripetere l'exploit del giorno precedente e rimaneva a lungo senza vento prima della Formica ,mentre “Luduan” e “Javal” riuscivano a passare e sfilavano velocemente verso il promontorio ed il maestrale tagliando il traguardo rispettivamente secondo e primo, tenendo conto del tempo compensato. Nella categoria Gran Crociera “Pierservice Yankee” affidato al brillante tattico Marco Casadei 
(Presidente del Cantiere del Pardo) conduceva la regata fin dall'inizio  e concludeva davanti al G.S. 40 “Brutti Vizi” di Stefano Nasi e “Zingarella” il G.S. 343 di Giovanni Lelli. 
 
Nella categoria Crociera primi al traguardo di Cala Galera “Mary Ann”il G.S. 343 di Pietro Luciani seguito da “Settimo Cielo III2” e “Brezza II” il G.S.39 di Fabio Smacchi. Alla cerimonia di premiazione sulla scenografica terrazza del Circolo a Cala Galera il Dr. Massimo Mariotti Direttore Sportivo del Circolo, alla presenza dei rappresentanti della nuova proprietà e della Dirigenza  del Cantiere del  Pardo con il Direttore Generale Fabio Planamente nonche' di Pierfrancesco Costagliola e di  Filippo Martini della Pierservice di Cala Galera, promotori dell'evento, ha effettuato la premiazione e l'estrazione dei bellissimi premi messi a disposizione  dagli sponsor tecnici NORTH SAILS, B&G, CARBOWAY, oltre agli ottimi vini  DEI PODERI PALAZZO, al kit della Volvo Power Boat Service e ai kit per il teack della Allegrini spa offerti a tutti i partecipanti .
 
La classifica finale per le varie categorie  risultava la seguente:
 
Regata:
1° JAVAL di Filippo Gioia
2° LUDUAN di Enrico De Crescenzo
3° ROSMARINE di Riccardo Acernese 
 
Gran Crociera:
1° PIERSERVICE  YANKEE di Pierfrancesco Costagliola
2° AMARAN di Giorgio Gallo 
3° FELICITE' di Paolo Cannizzaro

Crociera:
1° SETTIMO CIELO III2  di Filippo Martini
2° SHARJS di Mauro Di Roma 
3° SMANIA 2 di Roberto Buonanni
 
Tutti i partecipanti hanno espresso il desiderio di ritrovarsi l'anno prossimo per una nuova edizione della Grand Soleil Cup .
 
 
 

«
»

Chi Siamo

Il Circolo Nautico e della Vela Argentario nasce dalla fusione avvenuta nel 1974 fra il Circolo Vela Argentario e il Circolo Nautico Porte Ercole...

Seguici su:

   

Contatti

Per informazioni generali, compresa la registrazione, vi invitiamo a contattarci all'indirizzo:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 0564/833804
 0564/833904
Cala Galera, Porto Ercole 58018 (GR)